La nostra storia

La Colonia prima dell'Associazione...

Colonia 1998 

Nell'area del vecchio Campo d'Aviazione c'è sempre stato un piccolo spazio dove dei gatti abbandonati vivevano e trascorrevano le loro giornate. Erano accuditi da Cecilia e da un paio di signore che giornalmente pensavano al cibo e alla pulizia dell'area in cui i gatti stazionavano.

La Colonia era formata da una quindicina di gatti e da qualche cuccia ricavata da vecchi mobili, comunque sufficienti a garantire una vita dignitosa ai felini, anche perché l'amore e la dedizione con cui le persone che si prendevano cura di loro è stata sempre così grande che non gli è mai mancato niente.

Il Campo di Aviazione di Fano è sempre stato aperto e frequentato da tante persone e la presenza dei gatti ha col tempo attirato anche altri appassionati che si sono pian piano avvicinati alla colonia ma ha anche attirato, purtroppo, chi ha voluto sbarazzarsi delle proprie cucciolate o di animali indesiderati e soprattutto chi pensava di divertirsi infastidendo o peggio ancora scaricando la propria insensibilità o ferocia verso questi animali indifesi. Sono cronaca di Fano gli atti di vandalismo nei confronti della"gattara" storica di Fano.

La nascita dell'Associazione OSIRIDE.

recinzioneL'esigenza di difendere meglio i gatti e di migliorare l'area ha portato, nel novembre 2004, i ragazzi, che in quel periodo si occupavano della colonia, a fondare l'Associazione Osiride. Alberto, Cecilia, Simone, Enrico, Nicoletta e Loretta hanno creato l'Atto Costitutivo e lo Statuto dell'Associazione e con grande passione e volontà hanno ripulito l'area da rifiuti, detriti, rovi e hanno sostituito i vecchi mobili con delle cucce. La creazione dell'Associazione è stata soprattutto fondamentale per ottenere dall'Aviazione Militare il permesso per delimitare un'area di 2400 mq e recintarla, evitando che mal intenzionati potessero avvicinarsi ai gatti.

L'immediata iscrizione al Registro Regionale delle Associazioni di Volontariato ha permesso ad Osiride di diventare una ONLUS ottenendo così tutti i vantaggi che una Onlus può avere (donazioni deducibili, Agevolazioni fiscali, 5 per mille, partecipazioni a bandi) necessari per portare avanti l'attività senza gravare completamente sui volontari. (Anche se tutt'ora coprono l'80 % delle necessità).

L'Associazione dal 2004 al 2007.

recinti

 

La presenza sempre più ordinata ed esteticamente migliorata della colonia ha, nel corso degli anni, avvicinato sempre più persone a fare volontariato ma nel contempo ha aumentato il numero degli abbandoni. 

roulottes

 

 

 

 

gabbie

L'esigenza di migliorare costantemente la permanenza dei gatti, l'esigenza di separare i nuovi arrivati, malati e non, dal resto della Colonia, ha spinto i volontari ha creare nuove e più numerose strutture. 

Si è passati in pochi anni a costruire recinti, allestire delle roulottes (donate da amici) acquistare gabbie.  

L'Associazione ha partecipato in questo periodo a mercatini natalizi, alla fiera di San Bartolomeo e ad altre manifestazioni per cercare di far conoscere la propria attività, diventando punto di riferimento non solo per molti fanesi ma anche per le istituzioni pubbliche.  

L'associazione Osiride ha inoltre iniziato a fare attività collegate con le scuole superiori (stage con studenti e con diversamente abili).


Dal 2008 ai giorni nostri.

Gli ultimi hanno hanno completamente rivoluzionato l'Associazione e la vita dei gatti da essa curati... Grazie all'intervento dell'Amministrazione Comunale, alla partecipazione ad un Bando della Regione Marche (Il nostro progetto è stato premiato come secondo nella Regione), alla generosità di amici soci e alle fatiche di molti volontari, la colonia ha completamente cambiato aspetto!!

casetteQuattro belle casette in legno, un magazzino in legno, un ripostiglio in plastica, due belle tettoie in legno, 

tettoie

 

botti

  

 

sei recinti, undici gabbie un prato costantemente curato, una riserva d'acqua formata da tre botti da 1500 litri ciascuna, un impianto fotovoltaico per sopperire alla mancanza della rete idrica e dell'energia elettrica, due sistemi di recupero dell'acqua piovana e due lampioni a luce solare.

alt 

botte recupero lampione

 Diciannove volontari si occupano della cura dei cento e passa ospiti, numero che è costantemente in evoluzione, viste i numerosi abbandoni (150 all'anno) e le mai sufficienti adozioni (60-70 all'anno) come è in evoluzione l'Attività dell'Associazione. Solo nel 2010 è stato organizzato il primo Concorso Fotografico Nazionale "Animali, terapia dell'anima" che ha visto la partecipazione di 121 concorrenti provenienti da 19 regioni d'Italia, per un totale di 402 foto inviate. L'iniziativa "Biblioteca del Mare" che ha visto 5 bagni della costa fanese aderire all'iniziativa e tanto altro ancora bolle in pentola come la volontà di preparare progetti di Pet Therapy per i quali una volontaria dell'Associazione si è formata.

L'Associazione di volontariato per la tutela de gatti Osiride Onlus è un'associazione viva, presente nel territorio e vogliosa di crescere. Ha bisogno di tutti, di amici, di volontari, di appassionati, di soci.

Abbiamo ed avremo il piacere di farvi conoscere sempre le nostre attività, le nostre necessità ed i nostri risultati perché siamo sicuri di ottenere, come abbiamo sempre ottenuto, una grande partecipazione e grandi manifestazioni di affetto e vicinanza..

 

Archivio Blog