Una casa per Lazzarino

lazzarino
Giovedì 25 è stata davvero una giornata speciale per la famiglia gattosa di Osiride.

Lazzarino è andato a casa!!!

Il piccolo Lazzarino era stato trovato il 21 giugno in piena via Roma, girava su se stesso come una trottola ma, a parte una sbucciatura sull’orecchio, non presentava altri traumi evidenti.
Una volta portato in Colonia ci siamo resi conto che quel microbo di gatto era completamente svalvolato, oltre a girare su se stesso rotolava come un barile e dava l’impressione di essere cieco e sordo perché non sembrava rispondere agli stimoli visivi né sonori.

Insomma, un bel problema.

Dopo una settimana che era da noi la situazione sembrava migliorare, da qui il nome Lazzaro: non rotolava più e sembrava che a tratti ci vedesse e sentisse, però continuava a girare in tondo. Migliorava a piccoli passi giorno dopo giorno ma appariva evidente a tutti noi che un micetto così non poteva assolutamente restare in Colonia. Dunque? Chi se lo prende?
Durante la giornata Lazzarino restava davvero poco in gabbia e passava la maggior parte tra le braccia dei volontari che se lo spupazzavano a turno e nel frattempo decidevamo a morra cinese chi se lo doveva portare a casa. Il problema è che, da bravi gattari, ognuno di noi ha già tre o quattro pelosi che circolano in appartamento. Nel frattempo Alessia aveva già preso la sua decisione e lavorava ai fianchi il marito Francesco per convincerlo a portare Lazzarino a casa.
Ci sono voluti un mese e una vacanza in Russia per convincere Francesco, non è che avesse qualcosa contro Lazzarino, probabilmente aveva solo paura della degenerazione che coglie prima o poi ogni gattara che sente il dovere si salvare ogni sfiGatto che trova sul suo cammino.

Mercoledì sera, quando Lazzarino è andato a casa, c’era buona parte dell’Associazione, ognuno voleva dargli il suo particolare saluto, una carezza, guardarlo andare a casa tra le braccia di Alessia e Francesco.

Cari Francesco e Alessia, siamo tutti arcifelici che Lazzarino venga a casa vostra e non vediamo l’ora di avere tante buone notizie. Siamo sicuri che, tempo qualche mese, diventerà un bel ciambotto proprio come i vostri altri due gattoni Timmy e Pallino.

Buona vita Lazzarino, tanti baci.
 

Archivio Blog